Breve riflessione mentre guardo da casa mia un gruppo di operai che riasfaltano la strada.

Vedo il modo minuzioso con cui curano ogni dettaglio, controllano che tutto sia a posto, mettono a livello angolini rimasti imperfetti.. dettagli di cui nessuno si sarebbe mai accorto, che nessuno avrebbe mai contestato alla ditta. Lo fanno con vera dedizione.
E il risultato è una strada perfettamente a livello, con l’asfalto che rifila perfettamente il marciapiede.

Otterranno mai riconoscimenti per questo? Sarà impresso su quella strada il loro nome? No. Nulla di tutto ciò.

Ecco gli operai sotto casa mia

ARTISTI
Allora la riflessione è questa: nella società ci sono alcuni mestieri che comportano molti riconoscimenti: Cantanti, musicisti, autori, pittori, calciatori, piloti, modelli, ecc.
Poi ci sono altri mestieri che sono ugualmente artistici, lo dice il termine stesso “fatto a regola d’arte“, qualsiasi lavoro fatto bene e curato nei dettagli con dedizione lo è; però i riconoscimenti non arriveranno mai.

E allora bisogna dire che i professionisti facenti parte di questa seconda categoria sono doppiamente meritevoli, perché fanno il loro lavoro, lo fanno alla regola dell’arte, curano dettagli che potrebbero anche tralasciare, e nessuno mai saprà di loro, non riceveranno alcun riconoscimento.
Mi viene in mente il mio personale caso: ho appena pubblicato una canzone e ho ricevuto molti apprezzamenti. Gli operai qui sotto che con questo caldo micidiale sono intenti a far sì che l’asfaltatura sia perfetta, faranno un’opera ugualmente magnifica, e in più anche utile; nessuno mai saprà chi ci ha lavorato, nessuno mai darà un apprezzamento. E domani, come tutti gli altri giorni saranno impegnati in un’altra opera.

W l’umiltà di questi grandi artisti e professionisti!