Ho già sottolineato l’importanza di un sonno qualitativo nell’articolo Come essere sempre pieni di energia.
In questo articolo vi esporrò i risultati di un test fatto su me stesso riguardante l’incidenza della quantità e qualità del sonno sugli ..acciacchi fisici.

IL CORPO: TEMPIO DELL’ANIMA
Ammettiamolo, nessuno di noi sta bene fisicamente al 100%; c’è chi è più fortunato e chi meno, ma ognuno ha qualcosa. Daltronde il corpo è il tempio dell’anima e tramite esso l’anima si manifesta, si fa sentire, ci comunica.
Il nostro corpo è la riflessione fisica di tutto ciò che di noi non è fisico.. quindi a meno che non siamo dei monaci zen, qualcosina sul nostro corpo si farà sempre sentire fuori equilibrio.

IL TEST
Nel mio caso, oggetto del test sono state le infiammazioni muscolo-scheletriche, in particolari delle ginocchia. Ma ho approfittato per monitorare più cose. Qui uno scorcio della tabellina dove ho preso nota di tutto:

RISULTATO DEL TEST
Sì, c’è una strettissima correlazione tra la quantità e la qualità del sonno e il livello di salute fisica nel giorno che segue. Sembrerebbe che il corpo inneschi dei processi di ripristino dei tessuti durante il sonno, e logicamente meno si dorme e meno questi processi riescono ad andare a termine.

CONCLUSIONE
Perciò senza dilungarmi inutilmente, dai risultati del mio test, quello che mi viene da dire è questo: dormite il più a lungo possibile, cercato di creare la situazione in cui il vostro sonno non sarà disturbato, possibilmente dormite durante le ore notturne, non la mattina o di giorno, e in modo continuativo almeno 7 ore (ideale sarebbe almeno 8).
Fate questo soprattutto se soffrite di infiammazioni, dolori articolari, reumatici, mal di testa, e quant’altro. Il sonno di qualità non risolverà i vostri problemi fisici ma sarà un buon alleato nel tenerli un po’ a bada.