MI PIACI DA MORIRE – Testo / Lyrics

Chiudi una porta e si apre una prigione
In contromano sulla via della ragione
Tu sei perfetta per ciò che detesto,
l’esatto opposto di quel che ho richiesto

tu sei tagliente e così travolgente,
ma il tuo mistero mi è troppo intrigante
negli occhi scuri svanirà la mia essenza
si perderà nel buio della tua stanza

Saprò amare e saprò farti male,
sai non è banalità remare sopra questo mare.
Guardo la tua bocca e ti vorrei baciare,
sai che Dio non ci saprebbe perdonare!

Non ti sopporto più e non so neanche come sei

Se io ci tento
Ma ha poco senso
Non c’è uno sconto
se poi ci ripenso?

Se ti bacio poi me ne dovrò pentire
Questo è vero
Ma mi piaci da morire
Non mi dire?!

L’idea di averti accanto non mi fa impazzire
Questo è vero
Ma mi piaci da morire
Che ti devo dire?

L’ultima donna che potrei amare, questo sei

Se poi ci pensi
potremmo amarci
ma dall’inizio
non facciamo che menarci

Per questa storia non esiste spiegazione
m’hanno rubato anche l’ultimo neurone
E’ come se da sempre io ti conoscessi
quando mi parli vorrei solo che restassi

Sai scherzare, sai giocare e amare,
se mi prendi in giro sei anche dolce e non mi fai arrabbiare,
Io voglio amarti, voglio scoprirti,
sapere quanto riusciremo a detestarci!

Non ti sopporto più e non so neanche come sei

Se io ci tento
Ma ha poco senso
Non c’è uno sconto
se poi ci ripenso?

Se ti bacio poi me ne dovrò pentire
Questo è vero
Ma mi piaci da morire
Non mi dire?!

L’idea di averti accanto non mi fa impazzire
Questo è vero
Ma mi piaci da morire
Che ti devo dire?

L’ultima donna che potrei amare, questo sei

Se poi ci pensi
potremmo amarci
ma dall’inizio
non facciamo che menarci

Anche sta volta mi ritrovo in questa gabbia
e come sempre non avrò misericordia
Sono una melodia da sempre un po’ testarda
che resta fissa anche se la musica cambia

Se è solo sesso o l’umidità di agosto,
ma allora spieghiami il senso di questo
passo, che è fuori posto,
barcollo non mollo,
mai poi se crollo? (mi affosso?)

Sei grezza come il sale, sei bella come il sole,
ti vorrei baciare ma non trovo una ragione
Per nuotare in mezzo a questo mare
se poi annego dimmi tu se mi verrai a salvare
Per amore per poco non si muore
ma che bello poi quando ti batte il cuore
e sentilo… (sentilo)

Non ti posso amare ma non ti lascio andare
restiamo qui a parlare ancora ore ed ore
e mi parli, ti leggo negli sguardi
con la tua bocca grande ancora un po’ mi mangi
ma che buffa, quando fai una smorfia
sei tenera che la tua pelle sembra stoffa
amami…

Se è solo sesso o l’umidità di agosto,
ma allora spieghiami il senso di questo
passo, che è fuori posto,
barcollo non mollo,
mai poi se crollo? (mi affosso?)

TESTO e MUSICA: Andryx (Andrea Sergon)
SAX: Ilia Skibinsky

Licenza CC 4.0