SI METTE MALE – Testo / Lyrics

Non è facile pensare a una canzone
quando in testa hai solo
un paio di milioni di parole
(quelle buone)

Faccio e dico quel che penso, freddo più del vento
ma ti sento
Ti cerco in una frase musicale
per sfogare,
questa rabbia che mi trovo dentro
non la tengo,
è qualcosa che ho identificato a stento
ma è normale?!

Credere che niente adesso mi può fare male
ma trovarsi un’altra volta in questo vortice mentale.
Forse non è amore, è un gioco di possesso
vinco nell’amplesso ma perde tutto il senso

Proprietà privata a un senso solo
questo era il mio gioco, ma è durato poco
Mentre pensavo ad altre dopo te
(mi sembra facile, mi sembra facile)

Ti scopro indispensabile e mi trovo
dentro come un fuoco, brucia poco a poco.
Ma è rabbia verso te o verso me?
(mi sale il crimine, mi sale il crimine)

Fermati sennò mi fai arrestare
mi sento come un pazzo criminale
Se non ti fermi qui si mette male
si mette male, sì vattene

Mi dicevi tu non farti pare,
facciamo solo quello che ci pare
e adesso io ti devo eliminare
si mette male, sei vittima

Sto cercando qualche scusa per sentirmi parte lesa,
Sono offeso o sono fesso, non fa niente, fa lo stesso,
E allora non cercarmi, poi scompari nei dintorni, che mi sento abbandonato se alla fine
non ritorni.

Credere che il tuo sorriso mi appartenga,
Ti diverti sola, penserai: ben venga!
Peccato che tu sei per me come un capriccio
e il giorno che mi lasci, è meglio che sparisca

Proprietà privata a un senso solo
questo era il mio gioco, ma è durato poco
Mentre pensavo ad altre dopo te
(mi sembra facile, mi sembra facile)

Ti scopro indispensabile e mi trovo
dentro come un fuoco, brucia poco a poco.
Ma è rabbia verso te o verso me?
(mi sale il crimine, mi sale il crimine)

Fermati sennò mi fai arrestare
mi sento come un pazzo criminale
Se non ti fermi qui si mette male
si mette male, sì vattene

Mi dicevi tu non farti pare,
facciamo solo quello che ci pare
e adesso io ti devo eliminare
si mette male, sei vittima

Ovviamente non ti faccio male
non sono un criminale, è solo il mio mentale
Questa storia ormai finisce qui
(sì sembra facile, provarci è inutile)
Ti allontano e spero che ritorni
No ti prego non abbandonarmi

E mi ritrovo a scrivere per contenere questa rabbia
il senso mio di colpa, è quello che mi inganna.
Cerco inconsapevolmente di creare questo schema,
è una guerra interna e una pena eterna.
Abbandonarti per sentirmi abbandonare,
sembra più reale, quando poi fa male,
Illudermi che questa volta non inciamperò
nelle mie trappole, è tutto inutile.

Proprietà privata a un senso solo
questo era il mio gioco, ma è durato poco
Mentre pensavo ad altre dopo te
(mi sembra facile, mi sembra facile)

Ti scopro indispensabile e mi trovo
dentro come un fuoco, brucia poco a poco.
Ma è rabbia verso te o verso me?
(mi sale il crimine, mi sale il crimine)

Fermati sennò mi fai arrestare
mi sento come un pazzo criminale
Se non ti fermi qui si mette male
si mette male, sì vattene

Mi dicevi tu non farti pare,
facciamo solo quello che ci pare
e adesso io ti devo eliminare
si mette male, sei vittima

TESTO e MUSICA: Andryx (Andrea Sergon)

Licenza CC 4.0